Temi

Cani da protezione delle greggi

Faccia a faccia con i cani da protezione: come comportarsi
 
Durante le passeggiate in montagna è possibile incontrare delle greggi di pecore protette da cani.
È importante quindi informarsi in anticipo riguardo ai posti in cui si potrebbero incontrare in maniera da comportarsi nella modo migliore possibile.
 
I consigli pratici da seguire per evitare reazioni indesiderate sono racchiuse nel simpatico fumetto informativo: scarica l'opuscolo
  1. Se il cane dovesse abbaiare o venirvi incontro per "scovarvi" non vuol dire che vuole attaccarvi, lo fa solo per protezione. Ma bisogna evitare di fare movimenti, come accarezzare, perchè potrebbe interpretare il gesto come un'aggressione! Se il cane insiste tornare indietro.
  2. Evitare di avvicinarsi alle pecore, accarezzare un agnello, correre o gridare, sono tutti atteggiamenti che potrebbe giudicare come potenziale pericolo.
  3. Evitare di agitare bastoni, prenderli a sassate, correre, gridare o fare movimenti bruschi, tutto ciò lo incita ad inseguirvi!
  4. Fissarlo negli occhi rappresenta per lui una sfida.
  5. Se siete in bicicletta scendete e spingetela.
  6. È meglio passare in queste zone senza cani propri poichè il cane da protezione potrebbe avere reazioni forti! Se caso tenere al guinzaglio il proprio cane e non avvicinarsi troppo, se dovessero litigare tra loro lasciare libero il proprio cane, non prendetelo in braccio e non intromettetevi.
  7. Il cane è molto attivo di notte, mentre di giorno tende a dormire, ma se disturbato può reagire in modo marcato!
  8. DISTURBARE IL MENO POSSIBILE LE PECORE!
  9. Aggirare l'area di pascolo o riposo del gregge. Ci sono pannelli informativi all'inizio di queste aree.
Maggiori informazioni:
 
 
Zone da pascolo